E’ qualcosa che non …

E’ qualcosa che non so dire.
E’ qualcosa che non riesco a spiegare se non dicendo altro, qualcosa che assomiglia solo all’agire contraddittorio.
E’ qualcosa che prima non c’era, ma è come se ci fosse sempre stato, sopito, in agguato.
E’ qualcosa che mi risucchia dentro la voragine che si è spalancata dentro di me, qualcosa che è più mio di me stessa.
E’ qualcosa che non riconosce nient’altro che sé, uno specchio che assorbe la mia immagine e non la restituisce.
E’ cenestesi pura.
E’ qualcosa che si schiude alle porte di questo settembre, che mi agita e mi elettrizza, che mi scuote e fa tremare le vene dei miei polsi.
E’ qualcosa che sfida la mia naturale selvaticità, è l’impulso di fare un passo e tendere la mano…
E’ l’ennesimo tentativo di uscire dalla crisalide e, con le ali ancora umide, volare.
E’ qualcosa di molto simile alla vita.











6 commenti

  1. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento