“Sulla mia parete è …

“Sulla mia parete è appesa una xilografia giapponese
La maschera di un demone cattivo, dipinta con la lacca d’oro.
Pieno di compassione vedo
Le gonfiate vene frontali, segno di
Quanto è faticoso essere cattivo”




E pensare che dicono che la cattiveria sia più affascinante della bontà d’animo…. Io personalmente sono estremamente interessata agli animi “cattivi”, quelli che non si curano delle conseguenze delle proprie azioni, che ledono pur di ottenere… Coloro che fan del male con la medesima tranquillità con cui bevono il caffè espresso di mattina al bar.

Mi è capitato perfino di invidiarli… L’assenza di una coscienza, di un’etica morale devono essere un bel peso in meno sul groppone. Non sono mai riuscita ad essere cattiva con qualcuno spontaneamente… Mi è successo, viceversa, di difendermi da cattiverie agendo da cattiva a mia volta.

Ma quella non è cattiveria, non quella pura: è esasperazione, difesa personale, legge di compensazione.

Essere cattivi è insito nel DNA, non ci si può improvvisare geni del male di punto in bianco…




Lascia un Commento