R

Rûmî, Poesie mistiche


L’AMANTE PERFETTO

Ho bisogno d’un amante che, ogni qual volta si levi,
produca finimondi di fuoco da ogni parte del mondo!
Voglio un cuore come inferno che soffochi il fuoco d’inferno
sconvolga duecento mari e non rifugga dall’onde!
Un Amante che avvolga i cieli come lini attorno alla mano
e appenda, come lampadario, il Cero dell’Eternità,
entri in lotta come un leone, valente come Leviathan,
non lasci nulla che se stesso, e con se stesso anche combatta,
e, strappati con la sua luce i settecento veli del cuore,
dal suo trono eccelso scenda il grido di richiamo sul mondo;
e, quando, dal settimo mare si volgerà ai monti Qâf misteriosi
da quell’oceano lontano spanda perle in seno alla polvere!

















4 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento