Era proprio te che a…

Era proprio te che amavo?
O piuttosto un amore che ho preteso dal destino, che ancora pretendo?
Me ne riandrò a passeggio per il mondo, e poco importa se la nostalgia farà tremare il mio cuore, come un dente in una gengiva rattrappita.
Tutti hanno un passato scordato che danza alle spalle. Ora ti guardo e so cosa mi stai insegnando.
Mi insegni che i peccati si pagano, forse non vale per tutti, ma vale per noi [per me].
Perchè insieme a quel figlio abbiamo raschiato via noi stessi.

[“Non ti muovere” di Margaret Mazzantini]


Alla fine di ogni viaggio, di ogni esperienza ognuno paga per sè? Tutto ciò che si fa nel bene e nel male viene fatto scontare al capolinea?
Inizio a dubitarne


















16 commenti

  1. if

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento