Archivio per marzo 2004 | Pagina di archivio mensile

[Frivolezza] Shoppi…

[Frivolezza] Shopping folle.Ho acquistato senza pensarci su due volteun paio di scarpe decolletècon la stampa dei barattoli dipomodori Campbell’s.(censuro il costo)Fanno così allegria!!!

Ci sono pochissime c…

Ci sono pochissime cose che mi disturbano come l’autoreferenzialitàdi chi cammina in equilibrio su scale di ignoranza abissale.

Torna senza bussare….

Torna senza bussare.[e fa male]Ti prende alle spalle.Un brivido troppointensoper poter essere ignorato.Trattieni il respiroe ripeti che, no,non può tornare.Non così presto.Non hai recuperatole forze.Ma è già lìe ride (…)Torna senza bussare.E senti freddo.E sarà di nuovonotti bianche e gocce amarenella gola.

(questo post non ha titolo)

Entri decisa dall’amori-vendolo e chiedi: "Due etti e mezzo di amore, di quello sincero, grazie". Con gesti esperti il negoziante te lo incarta e te lo poggia sul banco, mentre lasci i 100 euro (il conto è presto fatto: 400 euro al kg.) Esci pensando "Per avere un po’ di affetto, se si va avanti così, dovrò chiedere […]

Il silenzio comincia…

Il silenzio comincia ad assumere un corpo, a diventare una cosa. Meglio. Così potrò frantumarlo.

La persona gentile m…

La persona gentile mi scrive che vorrebbe che io sentissi gli stessi deflagranti sentimenti che sente lei… Le medesime emozioni, le stesse palpitazioni, l’entusiasmo adrenalinico.Io le conosco, anima gentile, quelle sensazioni. Mi hanno marchiato a fuoco. Una volta sentite sulla pelle non si dimenticano. Chiudo gli occhi per un momento… Dove trovare scampo? Tu riempi […]

Mi guardo allo specc…

Mi guardo allo specchio.Bianca, come se fossi pura -e non lo sono.Mi piace l’idea della luce però, quindi mi tuffo in questo bagno di chiarore sperando mi riempia fino all’orlo.Sono tendenzialmente un’abitudinaria. Non amo cambiare troppo stile, rituali quotidiani, ristoranti, percorsi pedonali… Diciamo che mi rassicura.Sto forzando delicatamente ma inesorabilmente la mia natura. Il temporaneo […]

[ Se avess’io ]&nbsp…

[ Se avess’io ] Se avess’io levità di una fanciullainvece di codesto, torturato,pesantissimo cuore e conoscessila purezza delle acque come fossientro raccolta in miti-sacrifici,spoglierei questa insipida memoriaper immergermi in te, fatto mio uomo. Io ti debbo i racconti piu fruttuosidella mia terra che non dà mai spiga.E ti debbo parole come l’apedeve miele al suo fiore. […]

Dunque… Come …

Dunque… Come mi sta il nuovo vestito?

Oggi una persona gen…

Oggi una persona gentile mi ha scritto “mi piacerebbe leggere tra le righe di ciò che scrivi un po’ di serenità”.Chiedo scusa se spesso non sono brillante e lascio trapelare un fastidioso senso di oppressione e paura.Non mi crogiolo nella mia malinconia, anzi, mi fa proprio incazzare. Diciamolo.Questo non ambisce ad essere il tempio di […]

(questo post non ha titolo)

Una pagina nera. Pronta per me. Per i miei giri di parole insensate che voglio far correre sulla tastiera, correre dietro o davanti ai pensieri, ma pensieri che non siano di parole, pensieri chimici, nel senso dell’immediatezza. Stream of counsciusness.Ho tagliato i capelli e adesso non mi conosco più. Non mi volevo più -qualcuno direbbe. […]