Archivio per maggio 2004 | Pagina di archivio mensile

(questo post non ha titolo)

Ora come ora non avere nessuna certezza mi impedisce quasi di respirare…

(questo post non ha titolo)

Hai solo i capelli un po’ più lunghi.I capelli un po’ più lunghi e lo sguardo triste. Nemmeno una parola. Me lo sono imposto. Nemmeno una parola per quello sguardo triste. E’ stato tutto ciò che sono riuscita a fare…L’impulso: un abbraccio. Senza senso. Senza senso apparente.Le gambe non mi reggevano, l’orgoglio sì.Hai solo i capelli […]

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

E’ inutile prendere tempo.Prendo tempo da troppo tempo.Perdo tempo temporeggiando.Questa sera si guarda in faccia la realtà e si resta in piedi, impassibili. L’impulso di restare a casa è forte ma ormai ho deciso. Vado.

(questo post non ha titolo)

Per chi sa immaginarmi…

(questo post non ha titolo)

Non serve spiegare come mi sento.Non serve nemmeno sentirmi come mi sento.Fa paura sentirlo.E’ un anacoluto emotivo.Esige tenerezza e premura.Fa tremare l’anima e le ossa.Offende l’indipendenza.Glissa il buonsenso.Si prende gioco del mio nascondermi.Ascolta l’eco della mia urgenza e mi sussura, leggero, l’unica parola in grado di scuotermi.Appartenenza.

(questo post non ha titolo)

Sentire lo squillo del telefono tutto il giorno inizia a farmi mal sopportare anche quello del cellulare.Soprattutto perchè le telefonate giuste non arrivano mai.

(questo post non ha titolo)

Ho bisogno di qualcuno che mi regali un po’ di blu…

(questo post non ha titolo)

Guardo fuori dalla finestra e vedo le fronde dei tigli ondeggiare sotto una bava di vento.Il mio ufficio è situato in una zona collinare. Se non avessi nelle orecchie i classici rumori di un ufficio acquisti (primo tra tutti quello del telefono, esasperante) mi incanterei a fissare quelle frasche profumatissime per ore…Penso al mio studio, […]

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

Da domani nuovo lavoro. Nuovo progetto. La tensione è ingestibile, quasi.Avrò pochissimo tempo per qualche mese e sarò obbligata a curare questo mio piccolo angolo privato nei ritagli di tempo… Non dimenticatevi troppo in fretta di me, ok?

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

Passi una serata tra semi-sconosciuti che ti regalano sguardi accoglienti.E oltremodo concupiscenti.Non mostri fragilità.Regali sorrisi.Giochi con una ciocca di capelli come quando, bambina, ingannavi il tempo in attesa di Morfeo.Bevi il tuo Porto rosso seduta comodamente su un divano di velluto scarlatto.Mimetizzi l’indolenza ma il tuo sguardo, perso in un punto indefinito, ti tradirebbe.Se solo […]

(questo post non ha titolo)

Ok, ho deciso di violentare la mia naturale riservatezza e timidezza. Prima o poi farò capolino ad un blograduno organizzato in sordina. Troppe persone conosciute qui meritano un abbraccio reale.

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

Saetta che volando Saetta che volando passa, lanciata a sorte, senza che capisca dove si conficcherà tremante; foglia secca che dall’albero strappa il vento, senza che nessuno indovini il solco dove tronerà cadendo; gigantesca onda che il vento increspa e nel mare spinge, e gira e passa, e la spiaggia che cercando va non si […]

(questo post non ha titolo)

[La perla di maggio]N: Io per te, ormai, sono solo un dente devitalizzato.[Il premio perla è stato ideato da una persona che apprezzo molto ma non so se posso citarla in questo contesto]

(questo post non ha titolo)

Mattinata relativamente densa. Ho tempo libero.Gironzolo annoiata nella blogsfera. Tanto per cambiare. Mi imbatto in un sedicente blog erotico.Chi mi conosce appena un po’ sa che per me è molto più facile comunicare attraverso le immagini. Il mio rapporto con la parola è dicotomico. L’amo e l’odio, parimenti.Forse perchè la so gestire a intermittenza e, […]

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

E’ ufficiale: mi annoiano gli uomini che si prendono sempre sul serio.Mi annoiano a tal punto che, discutendo, non faccio nemmeno fatica a ferirli e renderli ridicoli quando fanno gli offesi.Mettono il broncio se solo annusano ironia in una battuta. Se solo non si sentono al centro dell’universo. Se ti azzardi a fargli valutare l’eventualità […]