Archivio per giugno 2004 | Pagina di archivio mensile

(questo post non ha titolo)

Ho la pressione di una medusa spiaggiata.Questo tempo basso e l’umidità certamente non mi aiutano.Così oggi sono svenuta in ufficio.Lunga sul pavimento.Prima o poi doveva succedere.Magari non davanti all’Amministratore Delegato.Ma non si può avere tutto, no?

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

Forse sto solo augurandomi di essere smentita.La mia felicità sta lì. Un’invocazione muta.

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

L’analista sostiene che il mio “dramma” è la ricerca della perfezione. Che la perfezione non esiste e devo accettarlo.Le ho risposto che deve trovare lei il modo di farmelo tollerare, almeno. La pago, Cristo Santo.E non posso nemmeno usufruire della formula soddisfatti o rimborsati.Ma posso insultarla, eventualmente. Questo sì.

(questo post non ha titolo)

Mi lascio cadere in un volo immobile. Senza alcun riflesso, sospesa nel vuoto del mio stordimento. Non mi sopporto stretta nella morsa dei miei errori.Abbracciami.Abbracciami.Abbracciami.

(questo post non ha titolo)

Quasi tutte le persone con cui ho avuto ultimamente a che fare non vogliono comunicare. Vogliono dire. Raccontarsi. Sfogarsi. Essere salvati. Ma a modo loro. Vogliono poter dire quello che pensano ma inibiscono agli altri di fare altrettanto. Offesi dal mio manifestare l’opinione che ho di loro come se fosse un insulto il fatto che […]

(questo post non ha titolo)

La mia pelle urla.Il mio corpo si ribella alla rappresentazione di un benessere falsato che gli impongo.Si può nascondere di soffrire di gastrite, ernia iatale o duodenite. Ma non si può occultare, tantomeno in estate, uno sfogo di origine psicosomatica che mi tortura da ormai due settimane.Impercettibile a vedersi, quasi. Ma le contorsioni che faccio […]

(questo post non ha titolo)

Fa caldo. Finalmente sono a casa.Mi corico sul letto, esausta. Basta lavoro. Basta scadenze. Basta impegni. Adesso mi prendo tutto il tempo di cui ho bisogno. Inspiro piano tentando di regolarizzare la respirazione diaframmatica. Il silenzio mi aiuta a scacciare ogni pensiero. Ogni pensiero intruso che non sia te. Chiudo gli occhi per un istante: […]

(questo post non ha titolo)

Lo so, è lunga. Forse troppo lunga. Ma per una volta beccatevi il malloppone e mosca! La morta(1887) L’avevo amata alla follia. Perché amiamo? Non è strano che per qualcuno esista al mondo un solo altro essere, un solo pensiero, un solo desiderio? E che sulla sua bocca ci sia un nome solo: un nome […]

(questo post non ha titolo)

I want you to play…

(questo post non ha titolo)

Chiara si vuole sposare.Col suo fidanzato storico.Col suo fidanzato storico che ha tradito una mezza dozzina di volte.Che ha tradito una mezza dozzina di volte perchè la passione è solo più un ricordo.La passione è solo più un ricordo ma, sai, il senso di sicurezza e la stabilità che mi dà lui nessun altro mai…Va […]

(questo post non ha titolo)

E poi mi dico “Chissenefrega”.Chissenefrega se tutto finisce. Se l’impegno non paga. Se non è mai abbastanza.Chissenefrega se non ho la forza di fingermi forte. Se permetto ancora alla mia insicurezza di mettermi in scacco.Chissenefrega se la prossima conoscenza mi lascerà indifferente anzichè scuotermi. Se mi aggrapperò come un geko alla vita. Oppure no.Chissenefrega se […]

(questo post non ha titolo)

Una bella notizia, finalmente.Ho prenotato il viaggio per Capodanno. Zanzibar. Mi costa un occhio della testa ma lo vale tutto.Qui per sperare di star bene occorre fare programmi con semestri di anticipo…Preferisco guardare avanti. Molto avanti. Quest’anno, salvo colossali cambiamenti di rotta e clamorose botte di culo, me lo sono giocato. E l’ho perso.

(questo post non ha titolo)

Passano i giorni.Giorni passati, non vissuti.Ma forse c’è bisogno anche di questo per anestetizzarsi e andare avanti.Ogni tanto però, inopinatamente, fa capolino la voglia di essere sbattuta contro un muro da un’emozione degna di essere chiamata tale…Sperarci senza ritegno è tutto ciò che posso fare.

(questo post non ha titolo)

Autotomia In caso di pericolo, l’oloturia si divide in due:dà un sè in pasto al mondo, con l’altro fugge. Si scinde d’un colpo in rovina e salvezza,in ammenda e premio, in ciò che è stato e ciò che sarà. Nel mezzo del suo corpo si apre un abissocon due sponde subito estranee. Su una la […]

(questo post non ha titolo)

Non è la vita che volevo, questa.Potrei scrivere mille perchè.Quello che conta è che ciò che ho tra le mani non corrisponde minimamente a ciò che speravo di ottenere nella mia vita.Potrei millantare di essere giunta a questo punto attraverso scelte casuali e incoscienti. Oppure attraverso scelte ponderate e sensate. Ma non è così.Io mi […]

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

[Cris] è stanca.Ha il cervello in pappa.Non ha più tempo di pensare, di rilassarsi, di mangiare un panino in pausa pranzo, di fare una telefonata che non sia di lavoro, di planare sull’onda di un sogno. Nulla.[Cris] non ha la tempra per fare il rullo compressore. Apprezza la lentezza, le buone maniere, la disponibilità e […]

(questo post non ha titolo)

(Per un momento. Solo per un momento)