(questo post non ha titolo)

Ascolto “Porta vagnu”.
Tranquillità fluisce nelle vene come resina d’albero.
Devo uscire. Non sono convinta di volerlo. La persona che vedrò lo sa.
Sto iniziando a fare tutto ciò che non farei.
Compreso il sentire fortissimo l’impulso di cercare.
Cercare quelle parole. Senza più aspettare.






4 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento