Archivio per luglio 2004 | Pagina di archivio mensile

(questo post non ha titolo)

Qualche minuto davanti al pc.Non di più. Mi prendo qualche minuto per vedere cosa viene fuori. Se ho qualcosa da dire.Leggo decine di blog diversi, leggo di persone in grado di scrivere dozzine di righe senza dire sostanzialmente nulla. Potrei cimentarmi.Ma non ho il gusto dell’inutile. Del superfluo, forse. Ma non dell’inutile.Così resto qui, le […]

(questo post non ha titolo)

L’inatteso lato positivo di citare il tuo ex convivente per appropriazione indebita è ricevere un invito a cena dal tuo spettacolare avvocato. E accettarlo.E domani è anche l’ultimo giorno in quello schifo di ufficio. Non pare quasi vero.

(questo post non ha titolo)

E’ quando tu pensi di aver risolto il rebus che l’immagine si rivela essere un riflesso e nulla più.Mai dare per assodato nulla.

(questo post non ha titolo)

Quel che ho perso. Perdo piccole cose per strada, mentre vivo.Perdo briciole di pazienza, attimi di emozione, fili di senso.Ci pensavo ieri pomeriggio, stesa mollemente sull’asciugamano arancione che profumava di crema abbronzante f.p. 25.Fissavo il mare, placido, un olio. Nemmeno troppa calca in quella spiaggietta rocciosa.Fissavo il mare e pensavo a quel che sto perdendo.La […]

(questo post non ha titolo)

Totale disforia emotiva. Scappo al mare.

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

Olfatto. In assoluto.Subito dopo il gusto. Di parlarci e non solo.Segue l’udito. La sua voce mi deve catturare.Il tatto. Non serve che spieghi.E la vista.Il paradigma dei sensi quando incontro un uomo.Perchè per un uomo il paradigma è generalmente invertito??

(questo post non ha titolo)

Non riesco più a stare nel mio ufficio.Non ho più voglia di sorridere quando arrivo all’alba né di salutare quando me ne vado, di sera.Ok, sono intollerante. [Cris] è incapace di integrarsi col consorzio umano.Sono stufa di sentir parlare solo di diete, calorie da contare, alimenti da evitare, esercizi da fare, beveroni da deglutire, taglie […]

(questo post non ha titolo)

La vertigine appartiene al cielo o all’abisso?

(questo post non ha titolo)

La mia strada è solo un sentiero di passi.Un incedere timoroso e titubante su pezzi di vetro sparsi.La mia strada non ha nome, non ci sono lucciole a guidarmi in nessuna direzione… Solo cuore ed istinto, l’uno spesso ferito l’altro fallace, a tratti.Mi ripeto che la vita è il viaggio non il punto di arrivo.Mi […]

(questo post non ha titolo)

[ Perseverando ]

(questo post non ha titolo)

Accidenti! 40.000 ingressi compiuti da qualche minuto.Non mi metto a chiedere chi è stato il 40.000esimo perchè non ci sono premi in palio 😉Il senso del post è… Grazie.

(questo post non ha titolo)

E poi ascoltarsi.Percepire il profumo dolce di un’esigenza sottile che si fa strada nelle tue giornate.Respirare forte e non temere di sbagliare.Sentirsi terra fertile, umida e accogliente. Assecondarsi.Scivolare tra i propri pensieri e non averne paura.Appoggiare il palmo della mano sul cuore e sentire un rassicurante battito regolare.E poi stupirsi del proprio stupore e fregarsene […]

(questo post non ha titolo)

Mai più ascoltare i Depeche Mode prima di andare a letto…

(questo post non ha titolo)

Mi sveglio alle 10.00, mi alzo non troppo convinta e mi guardo allo specchio: decisamente non ho più l’età per fare le 05.00 della mattina. O, meglio, per fare le 05.00 della mattina e farmi bastare 5 ore di sonno.Ieri sera sono stata bene. La temperatura ed il vento teso hanno tenuto lontano lo sciame […]

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

[Spazio venale] I saldi sono al via ed io sui blocchi di partenza, con loro.Parto per un giro di perlustrazione in centro.Sono nella fase “spendere per il gusto di spendere”.Frenesia pura!

(questo post non ha titolo)

[ Sto monitorando ad oltranza le mie sensazioni ]

(questo post non ha titolo)

Sono giorni di assoluto silenzio. Non riesco a buttare fuori nulla. Buongiorno, buonasera, sì glielo passo, no non è arrivato, c’è un ritardo nella consegna, il prezzo di listino è modificato, avverto io il trasportatore. Punto.Evito perfino di pranzare con i colleghi. Vado a mangiarmi un panino al bar. Insofferente, anzi, sofferente.La dottoressa dice che […]

(questo post non ha titolo)

L’altra sera ho accennato a te in un discorso in cui mi si chiedeva la ragione della mia sofferenza.Come non parlare di te? Io ti volevo. Io ti volevo davvero.Ed ogni volta che ripenso a quel 14 giugno mi cedono le gambe.Io ti volevo, lo giuro. Ed ho rinunciato a te per un rapporto sterile […]