(questo post non ha titolo)

La serata al mare è trascorsa. Nemmeno troppo lenta. Avevo alcune cose a cui pensare.
Tra le linguine ai ricci di mare e i totani alla griglia ho quasi avuto un’illuminazione.
Il problema è che dovrei smetterla di trattare chi tenta di fare conversazione come un vaso di fiori.
Quando mi è stato chiesto, scherzosamente, se avevo anche una voce ho risposto col linguaggio dei segni “No, non stasera, mi spiace”.


Però la luna era di una bellezza commovente.





11 commenti

  1. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento