(questo post non ha titolo)

Me l’hanno fatta leggere ieri sera. Ho perso mezza nottata a masticarla.
A specchiarmici. A cucirmela addosso, punto dopo punto.
Ed ora la faccio accomodare tra le pareti bianche di casa mia.


Quasi

Un poco più di sole…ed ero brace.
Un poco più d’azzurro…ed ero oltre.
Per riuscire mi è mancato un colpo d’ala.
Potessi almeno restare al di qua…

Stupore o pace? Invano…Tutto è svanito
in un basso mare di spuma ingannatore;
e il grande sogno svegliatosi in bruma,
il grande sogno. ahimè!- quasi vissuto…

Quasi l’amore, quasi il trionfo e il fuoco,
quasi il principio e la fine -quasi l’espansione…
Ma nell’animo mio tutto si scioglie…
Eppure niente fu solo un’illusione!

Tutto ho iniziato…e tutto errato…
-Ah, il dolore senza fine d’esser quasi..-
Io fallii per gli altri, ho fallito in me,
ala che si slanciò ma non volò…

Momenti d’anima dissipati…
Templi dove mai misi un altare…
Fiumi smarriti e non condotti al mare…
Ansie sofferte, che non ho fissato…

Se mi vagheggio trovo solo indizi…
Ogive a mezzogiorno -sono sbarrate;
e mani di eroi, empie, intimorite
hanno cinto di grate i precipizi…

In uno slancio fradicio di accidia,
tutto intrapresi e nulla conquistai…
Oggi di me rimane il disincanto
di ciò che senza vivere baciai…

…………………………………………..

Un poco più di sole…e sarei brace,
un poco più di azzurro…e sarei oltre.
Per riuscire mi è mancato un colpo d’ala.
Potessi almeno restare al di qua…



[ E tu? Un poco più di….e…?? ]















































21 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento