(questo post non ha titolo)

Impossibile spiegarlo.
Mi sto allontanando a poco a poco da quella zona dove le cose hanno una forma fissa, definita. E spigoli.
Dove tutto ha un nome solido ed immutabile.
Sempre più affondata nella regione liquida, tranquilla ed insondabile su cui aleggiano nebbie diffuse e fresche come l’alba.
Le parole sono ciottoli che rotolano nel fiume.
Il silenzio pulsa nelle vene ed io, all’unisono, respiro.










21 commenti

  1. A7x

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento