(questo post non ha titolo)

[Non si capirà ma va bene così]


Certe emozioni sono come lunghe linee sottili e magre.
Labili e spesso interrotte non perchè terminino ma perchè nessuno le può portare ad una fine.
La sospensione rassicura, solleva dalla responsabilità di ciò che si è.
I pensieri simili a cerchi sono più perfetti, meno tragici, compiuti.
Io sopravvivo di cerchi e traccio innumerevoli linee nella speranza di vederle portate ad una fine.






30 commenti

  1. utente anonimo
  2. Anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento