(questo post non ha titolo)

Resta la distanza.
Un singhiozzo asciutto.
Una slavina di spilli nel petto.
Non è bastato ancorarmi al raziocinio.
Vortica febbrile sotto pelle la resa incondizionata.
Si accumula in me il peso del tempo vissuto.
Le parole sono ciottoli che rotolano nel fiume.
E si perdono nelle mie pupille rabbuiate.
Tutto è dissolto

13 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento