(questo post non ha titolo)

In questo dedalo di inchiostro.
Sotto le parole, sopra le sillabe, attraverso gli accenti.
Il mio amore sensuale per la consonne d’appui sbrodola generoso.
Ad esaltare il ritmo sincopato di questo verbale ciondolare senza meta.
Tra grossolani omeoteleuti e anacoluti emotivi.
Un chiasmo sbadiglia annoiato.
Il mio universo personale non ammette la scansione.
E’ una sinestesia artificiosa.
Una paronimia ingannevole.
Un nodo gordiano.

37 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento