(questo post non ha titolo)

Nell’intimo quest’uomo è mosso da semplici molle e spirali.
Lo si potrebbe definire un sottoprodotto della presunzione e dell’impulso al coito.
Un’unica basilare ripugnanza, formidabile nella sua semplicità, pervade il mio animo rigoroso.
Detesto l’ingiustizia e l’inganno. Ancor più quando sono tessute con imprecisione e disordine.
Ne detesto la grossolana combinazione con una passione dolorosa.
Per esprimere la quale non esistono né sono necessarie parole.
Sicchè mi limiterò ad una silenziosa liquidazione.

10 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento