Archivio per Marzo 2005 | Pagina di archivio mensile

(questo post non ha titolo)

Imbevuta di noia. E di questo eccessivo cielo blu. Che non ammette imperfezioni. Nè obiezioni.

(questo post non ha titolo)

Imbastisco parole per arginare l’espandersi del mio sentire impetuoso. La raffinata gabbia dell’atarassia sente cigolare le proprie sbarre. Farfalle bianche trascolorano in lavanda. Mille grammi di sabbia sottile da contare. Tempo da ingannare. Distanze da sublimare. Lo spazio è uno sciame febbrile dentro gli occhi. Una presenza presagita è un messaggio scarabocchiato al buio. Morbida […]

(questo post non ha titolo)

 

(questo post non ha titolo)

Un filo di dolore sottile.Che la reciprocità allenta e tira con asprezza.Onnipresente mi corre dentro.Impasto desiderio e impotenza. Il mio sguardo nascosto sillaba una supplica.Tutto ciò che riesco ad escogitare.E’ disciplinare un impulso possente.Cedere. 

(questo post non ha titolo)

  …. IERI SERA ….

(questo post non ha titolo)

Ricomincia a scendere la neve: fiocco su fiocco.Lento, informe, tremulo ed opaco movimento.Di un bianco sporco e spento contro il biancore pallido del giorno.Gli stiletti aguzzi di un ghiacciato stillicidio mi si stampano sul retro delle palpebre.Attraverso l’azzurro ingannevole del vetro mi astraggo.Sotto una ruvidezza generata da quella che si può definire dignità del cuore.Lì […]

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

(questo post non ha titolo)

Cerco un’alleanza.Un bacio sugli occhi che ricacci indietro l’esperienza.Un’assoluzione che mi si chiuda sopra. Silenziosa.Sommergendo la pretesa di indipendenza che ostento.In un rigurgito di nudo isolamento smorzo la paura.Diluendola in queste parole. 

(questo post non ha titolo)

Abile tassidermista delle mie emozioni.Testimone di un deprimente scambio di insulsaggini senza spessore.Risolvo la questione opponendo esasperanti pause burocratiche.Una serie di note a piè di pagina apposte ad un immane, oscuro capolavoro incompiuto.Un gioco deliberato di esasperazione e rigore. 

(questo post non ha titolo)

[ Infrapensieri la notte ]  Il sonno, il nero fiume –v’immerge la sua tempraper il fuoco dell’aurorache lo avvamperà, lo spera,l’indomani –                 Sono oscuriil turchese ed il carminionei vasi e nelle ciotole,                                 li prendela notte nel suo grembo,li accomuna a tutta la materia.Saranno – il pensiero lo torturaun attimo, lo allarma –pronti alla chiamataquando ai […]