(questo post non ha titolo)

Mi scivoli accanto e mi abbracci.
Sento accumularsi dentro di me il tempo trascorso. L’attesa.
Ho freddo.
Il tuo volto nascosto nell’incavo tra collo e spalla.
Percepisco la tenerezza salire lentamente, avvolgendomi nella tristezza.
Mi si strozzano in gola le parole. Si accartocciano i pensieri.
L’intuizione di come sia fragile questo momento ti fa muovere piano, cauto.
Dentro di me il silenzio palpita con brevi sussurri.
Taglienti.

 

26 commenti

  1. Anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento