(questo post non ha titolo)

Ogni accadimento mi vibra nel corpo come piccoli aghi di vetro.
Pronti a spezzarsi.
I fatti sono solo uno strappo al vestito.
La freccia muta che indica il fondo delle cose.
Un fiume che secca e lascia vedere il letto nudo.
Parole severe galleggiano nel mio mare immobile.
Ma una pulsione cresce, caparbia, sotto questa terra asfissiata.
Il sole piove sulle case, di taglio.

 

28 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento