(questo post non ha titolo)

Una vita scandita da tangenze. Ed io, bisognosa di intersezioni.
Esitante e audace. Timorosa e battagliera. Supponente, a tratti. Indisponente, spesso.
Gonfia del mio destino e di una gran paura. Anteriore ad ogni giudizio ed ogni consenso.
Si accumula in me il tempo non vissuto.
Ha l’odore di una casa in cui ho abitato. Con le tende azzurre.
Risuona come le note di una canzone che cantavo a bocca chiusa da bambina. Per calmarmi.
Tenace come il susino che presidiava il giardino dei nonni. Quali nonni?
E’ un tempo negato, mai avverato. Che segna il presente.
In continuo movimento. Senza mutazioni.

35 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento