(questo post non ha titolo)

Esito tra tirannia ed oblazione.
Tra uno sguardo che regala all’altro il lusso di essere soggetto.
Ed uno che lo relega ad oggetto.
Larvata prodeo.
Dal velo della discrezione e dell’impassibilità.
Ma un ribollimento di immagini impasta lucididità e oblio.
Il tappeto del silenzio mi striscia dietro.
Un tapisroulant a scacchi.
Sontuso montaggio di un’inettitudine.

4 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento