Archivio per 2005 | Pagina di archivio annuale

(questo post non ha titolo)

Non è altro che un giorno di liturgica attesa.Questo. Un chiarore antelucano che apre la strada a domani.Sciolto in me come un sortilegio che contrasta l’oblìo della memoria.Non è sufficiente il mio silenzioso disappunto.Resta questa sensazione fluttuante come il ricordo di una casa in cui si è abitato. 

(questo post non ha titolo)

Notte o giorno, sveglia o addormentata, partecipe o separata dal consorzio umano che sia.Sono pervasa da questo inesplicabile stato di allerta.Sempre preparata a qualsiasi contingenza.Probabile o inverosimile.I nervi, le sinapsi ed i muscoli pronti a scattare. Come un acrobata che esegue un triplo salto mortale librandosi tra due trapezi.Ad occhi chiusi. Precisa. Mi viene quasi da fare un inchino e ringraziare […]

(questo post non ha titolo)

Dall’immagine tesa vigilo l’istante con imminenza di attesa – e non aspetto nessuno: nell’ombra accesa spio il campanello che impercettibile spandeun polline di suono – e non aspetto nessuno: fra quattro mura stupefatte di spazio più che un deserto non aspetto nessuno: ma deve venire; verrà, se resisto, a sbocciare non visto, verrà d’improvviso, quando […]

(questo post non ha titolo)

E sulla strada verso casa capire che.Il mondo ritorna.Solo se non mi limito ad osservarlo.

(questo post non ha titolo)

Forse la tentazione è un’intuizione.Volessi solo parole, andrebbe benissimo.Resterei qui.Invece voglio traslarmi in altri piani.Affascinata da un graffio di luce.Questa smania di vita che mi satura le vene.Coaugulerà la potenza in atto.

(questo post non ha titolo)

Qualcosa di buio ed inconsolabile mi piange dentro.Assenza ovunque guardo. Annaspo ad ogni spigolo.Devo assolutamente elaborare tattiche e complicate strategie di sopravvivenza. E’ ora che fissi un appuntamento dal parrucchiere.

(questo post non ha titolo)

Sto tergiversando. Perchè? Tra poco verrò circoscritta. Non voglio.La condizione ideale è rimanere vigili sulla soglia dell’intuizione.Battere i territori della comprensione stempera la curiosità.Quale comprensione, poi?  Spesso è solo un abbaglio. Ed uno sbaglio.Scelgo di avvilupparmi in cortine. Fumosa.Quando vorrei esclusivamente sedimentare. 

(questo post non ha titolo)

 

(questo post non ha titolo)

L’insoddisfazione aumenta.Si raccoglie in gola come un’enorme sacca d’aria.Percepisco la certezza radicata e profonda di non poterla contenere per molto.E’ un vano sforzo. La mia resistenza è grottesca. Ma persevero nel voler mantenere intatto questo guscio.Una supernova al limite. 

(questo post non ha titolo)

Ieri è già troppo lontano. Ed oggi non è aprile.Ampie boccate di vita lasciano un retrogusto di amaro quando si ritorna all’ adesso.Distrarsi dalla tristezza ha il suo prezzo.Freddo come la cenere.Fuori il sole basso tremola tra i rami nudi, stretti nella morsa della brina.Le gazze ladre beccano il terreno.Il grigioverde delle colline pare disteso come un […]

(questo post non ha titolo)

Il tempo di pensarlo e già sono sulla soglia di casa. Giù mi aspettano.Oggi mare. Mare. Mare.E passeggiare per i caruggi di Nervi. Comprare il gelato pistacchio e fragola come da bambina.Mentre gli altri mi prendono in giro -ma non senti che freddo fa?-E scattare qualche foto. Scartando qualche ricordo.Sorridere al sole e sedersi sulla […]

(questo post non ha titolo)

Il tutto e il niente. Il tutto è il niente.Il tutto del niente. Il tutto in un niente.  Il tutto nel niente. Il tutto o il niente. Non è altro che questo tempo vissuto in un attimo.

(questo post non ha titolo)

Non faccio che inaugurarmi.Aprendo e chiudendo cerchi di vita.Buttandoli da parte appassiti, pieni di passato.Perchè così indipendenti?Perchè non si fondono in un blocco unico a farmi da base?Il presente si sfilaccia sotto i miei piedi.Sono emotivamente asfittica.

(questo post non ha titolo)

  In your room Where time stands still Or moves at your will Will you let the morning come soon Or will you leave me lying here In your favourite darkness Your favourite half-light Your favourite consciousness Your favourite slave In your room Where souls disappear Only you exist here Will you lead me to […]

(questo post non ha titolo)

Il freddo esaspera i miei sensi. E stimola una certa deriva lasciva della fantasia.L’astinenza gonfia le sue vele, io rafforzo gli ormeggi. 

(questo post non ha titolo)

Basta qualche giocosa frase scritta, sognando, ed il caso mi scaraventa lontano.Ricordo i passi lungo la strada sterrata. Qualche ciottolo chiaro ad accompagnare il cammino fino all’abbazia, sorta come ex voto imperiale attorno all’anno 800 d.c.Lo sguardo fisso sulla nuda facciata. La tentazione di restare fuori. Con i luoghi sacri ho sempre avuto un rapporto controverso.Dio non esiste […]

(questo post non ha titolo)

Riottosa e collerica.Oggi va così. Se il buongiorno si vede dal mattino entro stasera ho messo le mani addosso a qualcuno.Basta darmi il pretesto. E non è detto che non me lo trovi da sola.Che schifo di mercoledì.

(questo post non ha titolo)

Tipo che ora esco con la febbre e prendo la macchina.Mi immetto nel flusso autostradale della A26 e decido in un secondo.Nord. Sud. Chissenefrega.E vado. E più mi allontano da questo luogo mortifero più mi si svuotano le vene e le ossa.Via via più leggera. Come le note che saturano l’abitacolo. Che gorgogliano tutt’attorno.Tipo che […]

(questo post non ha titolo)

Sto aspettando un arrivo, un ritorno, un segnale promesso, un avvento.Ciò può essere futile o infinitamente patetico.La scenografia dell’attesa si manifesta nella rappresentazione di un incantesimo.Sospeso. Narcotizzato.L’essere che io aspetto non è reale. Io lo creo e lo ricreo continuamente a cominciare dalla mia capacità d’amare.A cominciare dal bisogno che mi azzanna. E se lui […]

(questo post non ha titolo)

Letta sommariamente e catalogata. Al primo colpo.A me queste cose divertono. Posso rendervi partecipi??Dai su, ché tanto oggi ho velleità ludiche. Dunque, dicevo, spesso non mi rendo conto di essere letta da persone che non siano quelle ormai familiari dei miei link. Persone che io non posso leggere a mia volta, che non mi commentano, che […]