(questo post non ha titolo)

Finchè non c’è un’eco capace di parlarmi, anche ciangottando.
Finchè mi sento splendida perfino nell’imperfezione.
Finchè ballo al ritmo dell’orchestrina ridicola dei miei pensieri.
Finchè non perderò le chiavi della coscienza nell’erba.
Mi sta bene così.
Ché non bastano dettagli interscambiabili.
Ne’ crani anonimi in buono stato di conservazione.
Inappetente.
L’errore che stringe le tempie.
E la primavera che non fiorisce, ancora.

Virtù significa tentazioni insufficienti.

-Bernard Shaw-

10 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento