(questo post non ha titolo)

Il mio sproposito è un’urgenza ialina. 
Di espugnazione.
In un istante indifferente.
Si accende di tenerezza e smarrimento.
L’anima.
I tuoi baci, li vorrei di tulle.

[ …no, non è passato ]

8 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento