(questo post non ha titolo)

Non è l’affetto. Ne’ il rispetto. Ne’ la stima. O la premura. Non è la nostalgìa. Ne’ la tenerezza. Il desiderio. L’intimità. L’incanto. Non è condivisione. Ne’ coraggio. Scelta. O sorrisi. La passione e la sua eco. Non è dominazione. Ne’ resa. Non è incastro, intreccio, fitta allo stomaco. Piacere. O suggestione. Non è l’odore. Un souvenir. L’urgenza. Non è nemmeno più aspettativa, rischio, fallimento. Non è più. Non è mai.
Ciò che va coagulandosi nel tempo è un grumo di sostanziale superfluità.
Questo è l’ultimo tassello di un mosaico di miseri resti.
Mai smentito.

Lascia un Commento