(questo post non ha titolo)

Io di questa estate sono già stucca. 
Pregiudicano il mio sacro risveglio i muratori che iniziano a gettare il calcestruzzo alle sei e quaranta di mattina. Mi esasperano il caldo rorido e questo cielo lattiginoso senza soluzione di continuità. Mi stizziscono le quattro, sparute, zanzare che iniziano a far capolino e che, puntualmente, agognano le mie caviglie ormai martirizzate. Maledetti insetti. Mi hanno rotto questi stitici mondiali mandati in onda a spizzichi e bocconi perchè tutto il pacchetto era troppo. Questi non sono i Mondiali. Chè poi a me non me ne frega una beata fava del calcio ma ogni pretesto è funzionale al frignamento. Iniziano perfino a spolpare la mia già irrisoria pazienza le frasi reiterate che fiottano dalle bocche della gente.
Sei una bella persona. Che viso solare che hai. Starei ad ascoltarti per ore.
Punto primo: mai dire ad una donna Sei una bella persona. Il primo terrificante pensiero che balena nel suo cervello è "sono racchia, innocua, insignificante e totalmente priva di richiami sessuali" [e questo accade anche se l’affermazione viene candidamente pronunciata dal gobbo di Notredame]
Punto secondo: per partito preso io detesto pervicacemente l’aggettivo solare. Non mi rappresenta nulla. Tantomeno rappresenta me.
Punto terzo: io anelo a ritrovarmi, deliziata e ammutolita, ad ascoltare qualcuno per ore. Non a essere io il cardine su cui si snoda una conversazione. Strano ma vero.
Rob Breszny deve avermi letto nel pensiero. Perchè così sentenzia l’oroscopo settimanale:

"Sta per cominciare la stagione degli incendi programmati", avvertiva un giornale del Colorado che pubblica il mio oroscopo. L’articolo spiegava che il corpo forestale appiccherà intenzionalmente una serie di incendi facilmente controllabili in alcuni boschi secchi. Riducendo la densità del materiale infiammabile, ridurranno drasticamente anche il pericolo che in futuro scoppino incendi devastanti. Ti suggerisco di fare di quest’idea la tua metafora, Leone. Se bruci un po’ adesso, eviterai un incendio più vasto in futuro.

Passatemi un accendino.

31 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento