(questo post non ha titolo)

L’industriosa, instancabile severità con cui vigilo l’altro.
Si innesta sulla paura che questi non collimi con la mia sua immagine.
Dogmatico -dolente- criterio per fare fiasco.
Approvo l’alterità all’interno di un esclusivo vincolo.
Capricciosamente infantile. Oh, sì.
E, come i bambini, feroce.
Un po’ meno ordinamento.
Un po’ più di ordinaria liberalità.
E.
[ eteri in sospensione ]

 

26 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento