(questo post non ha titolo)

Io non so più dire. Non so più dire nulla che mi dispieghi.
Sono spaccata. Sono nel passato prossimo, sempre una manciata di attimi fa.
Prima delle parole, dietro questa solitudine asciutta.
Il mio dire è pernicioso. Denso di aggettivi, vuoto di predicati.
Abbatto la sintassi, consumo i significati, raggiro interpretazioni.
Io non mi so più dire.
Accucciata all’ombra di una débâcle emotiva 
spendo giorni vacui, sbiadendo nella loro scenografia.
Mi manco, mi deludo. Disarticolata e sbilenca.
Io non so più dire. Non so più dire nulla che mi dispieghi.

15 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento