(questo post non ha titolo)

[tuttominuscolo]

secondo appuntamento al cinema in due giorni.
non c’ho voglia di stare a casa, accampata sul letto, i libri impilati in ordine di lettura, sul comodino, la televisione spenta -ché i palinsesti natalizi sono un attentato legalizzato al buongusto-
attraverso questi giorni con un’indolenza ed una selvaticità silenziose. il mio decalogo comportamentale è stranamente strutturato su scale di grigio.
di fatto sono sbiadita, ridotta, ottusa. votata ad una miopìa programmatica.
meglio il cinema. meglio il verosimile, l’artefatto che si lascia guardare con occhio incantato per la credibilità della verosimiglianza. e, così, distrarsi, estroflettendo l’attenzione dal sé. con un assunto ben chiaro tra le mani.
avere nulla da perdere è il presupposto ideale per immolarsi sull’altare delle cause improbabili. potrei quasi iniziare a gioirne.
un’ottima annata mi attende. al cinema.

19 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento