(questo post non ha titolo)

E’ da troppo tempo.
Che non bacio di quei baci che ti àncorano al terreno, che ti sovrastano, ti schiacciano e risucchiano le forze e il respiro.
Che non mi inquieta una sbavatura cattiva nello sguardo di chi incontro.
Che non scelgo una scollatura per valorizzare anzichè minimizzare/mimetizzare.
Che non mi sento spavalda e seducente anche con una coda di cavallo e gli occhiali di policarbonato azzurri e arancioni.
E’ da troppo tempo che non m’aggrappo ad un braccio per trattenere e che penso al ricordo come un vicolo cieco.
Che non faccio una carezza senza averne ricevuta una prima, che non bevo senza preoccuparmi di mantenere la lucidità e non vado ad un concerto indossando gli anfibi e tornando a casa senza voce.
Che non sbaglio un lavaggio in lavatrice, che non tengo conto del dato storico, che non salgo su un treno e m’addormento.
Che non voglio te, solo te, ora e sempre, nei secoli dei secoli, amen.
Che non vengo sospinta da un’urgenza immediata come la fame e la sete e lo scrivere.
E’ da troppo tempo che mi manca quel tempo.

39 commenti

  1. yrr
  2. utente anonimo
  3. Anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento