(questo post non ha titolo)

Sei una che usa il visivo per poi sprofondare nelle catalessi nel tattile
oppure sei una passionale esuberante che si contiene a fatica?
Devo ancora capirlo.

Io invece vorrei non dover ricorrere alla memoria per dare una risposta. 
Di più, vorrei non aver bisogno di darla, la risposta, vorrei che la mia natura trasparisse evidente come il colore degli occhi o la taglia di reggiseno. E invece no.
L’arrivo puntuale del dubbio mi stanca e probabilmente stanca gli altri ancora prima di me.
Mi siedo su una panchina, pare metà novembre.
Credo di volermi comprare anche le scarpe, rosse.

15 commenti

  1. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento