(questo post non ha titolo)

Oggi è il compleanno di Hawk. Quarantanni.
Il suo regalo sono quattro libri, uno per decennio. Mi auguro di averne azzeccati almeno la metà.
Quanto a me, passo il tempo in cui non trottolo a pensare pensieri leggeri che decontraggano, tonifichino e rassodino l’umore.
Stamattina ho indossato per la prima volta nella stagione cappello e guanti. Ogni prima volta di ogni stagione la vivo con struggimento e un brivido di piacere.
Il primo sacchetto di caldarroste, il primo regalo acquistato per Natale, il primo mandarino sbucciato, la prima camicia da notte di flanella, il primo sorso di grappa di ruché, la prima neve scesa durante la notte a darti il buongiorno.
C’è silenzio dall’altro capo del filo. Ma io ho la pazienza di aspettare una simile disattenzione?
Lo so, sembra che non c’entri, e invece sì. E’ il primo desiderio non soddisfatto della stagione.

25 commenti

  1. utente anonimo
  2. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento