(questo post non ha titolo)

Giornate corte ma già più lunghe. Nebbia, locali, jamaican coffee e chiacchiere.
Uomini in giacca, sguardi seducenti come un fermacarte. Sorrisi sbiancati e capelli laccati.
Indolenza, confidenze a mezzavoce –ho voglia di tagliarmi i capelli, ma poi? se non mi riconosco più? tanto meglio– E poi ancora locali, un numero di telefono in testa, l’intenzione che supera di una spanna la volontà.
Un altro giro di sciarpa al collo e un altro cinema in cui infilare la domenica.
E nessuna cattiva abitudine mutuata con nuove cattive abitudini.
Perchè non posso essere qui?

23 commenti

  1. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento