(in)canto di Mantova

Passeggiare per Mantova è come camminare nei sentieri della storia.
Le strade del centro sono interamente lastricate di ciottoli dispettosi e le giovanissime mamme indossano scarpe da ginnastica e spingono passeggini sportivi con gli ammortizzatori.
A Mantova si mangiano l’oca e la frittata di rane, si beve vino vivace appena dietro l’edicola di Virgilio e si pedala lungo il Mincio per chilometri senza intravedere una sola cartaccia.
A Mantova si sente chiacchierare e ridere come in pochi altri posti in cui sono stata, c’è un ordine armonioso che sospende la tua abitudine alla prudenza, perfino i fiori non sbocciano a caso.
Palazzo Te ospita la mostra La forza del bello, meravigliosa. La capacità dei greci di narrare il mito è stupefacente e l’accostamento della loro arte alle sale affrescate da Giulio Romano ti conquista, letteralmente. Resto a guardare la Venere Callipigia per dieci minuti e raggiungo il Conte ed Effe davanti al Vaso di Eufronio, con calma. Il torso di Kouros ha duemilaecinquecento anni di vita e ti carica di un giusto senso di pochezza di fronte al tempo e al suo inappellabile scorrere. Riesco a fotografare solo il giardino dell’esedra, la Loggia di Davide ed il cortile d’Onore, all’esterno. Ma è giusto.
Decidiamo di dormirci, a Mantova, di rinviare la visita a Ferrara, di non tornare a casa. Scompaginare i programmi fatti non mi disturba affatto ed è il regalo più bello che questa città mi fa.

                                                [ Cortile d’Onore, Palazzo Te, Mantova – Cris© ]

                                                  [ Giardino dell’esedra, Palazzo Te, Mantova – Cris© ]

                                                                               [ relax – Cris© ]

                                                                    [ Palazzo Ducale, Mantova – Cris© ]

[ Sant’Andrea, Mantova – Cris© ]

23 commenti

  1. utente anonimo
  2. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento