Inquietudine

Sai? Io voglio uscire dai limiti della mia vita ma senza fare un salto nel cerchio.
Dalla cucina soffia un grido di caffè ed io ho inviato l’ultimo -ma anche no-messaggio.
Intuirsi non basta.
Questa fluida vaghezza mi respinge indietro e poi, con un moto gentile mi riflette in avanti.
Io non mi comporto per caso e non alito parole in esubero, tantomeno incolori. E’ la mia natura.
La rinuncia non è un premio, l’incompiutezza una scelta colpevole.
Caparbia, cerco la radice in profondità, senza fare domande.

16 commenti

  1. utente anonimo
  2. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento