Delle perle

"…qualcosa di concreto, vivo, caldo, che si pieghi fra le mani, perchè i dorsali dell’anima si stanno atrofizzando per la pesantezza delle illusioni"      D. Grossman

Già, un piccolo gesto, un abbraccio, anche sconosciuto -soprattutto sconosciuto- che cinga e sovverta l’ordine delle cose, senza mediazione.
Perchè è così che dovrebbe accadere. L’imponderabile che succede, senza darti tempo di preparare una strategia di fuga, una reazione controllata, un’opposizione.
Sarei curiosa di misurare lo spazio oltre le mie braccia.

18 commenti

  1. utente anonimo
  2. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento