Di cosa è importante

E’ importante capirlo.
E’ importante ammettere di aver sopravvalutato ma ancor di più d’aver sottovalutato. E’ importante chiedere scusa e non far fatica, avere un amico che ti sceglie ogni giorno anche per i tuoi difetti.
E’ importante non far valere la ragione, sempre, e fare un passo indietro, essere meno fiscale, riottosa al cambiamento, vile.
E’ importante accettare di non dover capire ogni cosa e dare spiegazioni e colpe e assoluzioni. E’ importante il menefreghismo, a volte.
E’ importante rastrellare il giardino dei ricordi dalle foglie morte, scegliere cosa mantenere vivo e vivido. Riconquistare uno spazio, lasciare spazio.
E’ importante la vergogna. E’ importante una strada fitta d’incontri effimeri come di perdite definitive.
E’ importante salvare qualcosa, sempre, per non sentirsi in colpa, scantonare la pornografia del riscatto.
E’ importante disfarsi nell’acqua, bruciare nel fuoco, sporcarsi di terra e fango, smettere di urlare come un cane dall’inferriata.
E’ importante spedire ogni lettera, trattenere ogni abbraccio un solo momento in più, rifiutare l’inutile e sfruttare il superfluo.
E’ importante ripartire senza alcuna nostalgia e darsi un po’ di pace.
Ma se non ci riesci è importante anche averci provato.

14 commenti

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento