Provvisorietà

Per ricordarmi di te sto dimenticando di pensare a me.
Non c'entra più niente con te questa pioggia nell'anima.
Non c'entrano più niente le date, le fotografie, i chilometri percorsi verso.
Le mani che mi reggono la fronte ed un senso di spaventoso sbandamento.
Sono disavvezza alla confidenza, alla familiarità, alla condivisione.
Vorrei tanto scegliere una tovaglia per la cucina e discutere sul colore.
Mi manca parlare al plurale, un viso da riconoscere, un odore con cui confondere il mio.

Stare insieme è molto più provvisorio che stare soli.

14 commenti

  1. utente anonimo
  2. utente anonimo

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento