Archivio per 2014 | Pagina di archivio annuale

Dei Natali a Ferragosto.

Non è Natale. E’ Ferragosto, fa caldissimo e non esco di casa, solo così posso sopportare le prossime settimane. Il dente del giudizio è stato tolto. Questa è la notizia degli ultimi sei mesi. Ieri ho incontrato un amico al supermercato che ho fatto finta di non vedere ma lui ha visto me. Mentre trafficavo […]

Dei Non.

Il 2014 sta per terminare. Non ho un solo ricordo che risalga a dopo il primo maggio. Non ho viaggiato. Non ho letto. Non ho praticato sport né visto una singola mostra. Non ho, in soldoni, costruito nuovi ricordi e mi sono aggrappata a quelli vecchi per addormentarmi la sera. Non ho conosciuto persone nuove […]

Sto mediamente “qualcosa”.

Una volta non avevo problemi a mostrare i miei sentimenti, anche se ero e sono timida; che fosse amore, paura, preoccupazione, speranza, talvolta aggressività. Negli ultimi mesi ho scoperto che una cosa l’avvocato me l’ha lasciata, una sola. Il terrore di chiamare qualcuno per condividere quello che sento, per timore di infastidire, di non essere […]

Quasi Ferragosto

Se non fosse per l’odiosa piscina privata accanto a casa mia mi parrebbe di stare su Marte. Quasi tutti sono scappati lasciandosi alle spalle le nubi scure e tentando di correre più veloce della perturbazione, un po’ come il povero, nevrotico Furio. Io sono qui, tutta l’estate nella mia stanza, perfino il suono della mia […]

Dei regali di compleanno (spedita)

L’altro giorno ho riflettuto molto se sia più sano fare quello che ci si sente di fare o farlo solo se quell’azione avrà un risultato. Ho deciso di fare quello che mi sento di fare, conscia che non cambierà di una virgola la situazione che sto vivendo. Mi sono ammalata, sai?? Assumo farmaci, tremo di […]

Tre mesi e mezzo

Qualcun’altra dorme nella casa del lago e si risveglia placida fissando il putto di bronzo ancorato al muro. Non so se dia da mangiare ai germani ed ai cigni ed innaffi le piante. Non so se sia la prima a preparare la colazione di mattina. La vita va avanti, il palcoscenico è il medesimo, la […]

Di prima e adesso

Poco più di due mesi. La mia testa è una bobina che si srotola ed arrotola per rivivere ogni momento e non dimenticare nemmeno dove era posato il sale nella casa del lago. Il mio lago, col porticciolo che cigolava di notte e l’acqua che ti svegliava la mattina col riverbero del sole tra le […]

Della resa

E’ giugno solo perché ieri era il quattordici e nel mio cervello uno spillo me lo ricorda con precisione, anno dopo anno. Potrebbe essere ottobre, gennaio, agosto. Il comodino. Sopra ci sono l’acqua, il bicchiere, fazzoletti di carta, tanti, alcuni usati, altri pronti per essere usati, il cellulare che figurati se suona. Un burrocacao. Venlafaxina, […]

Dei grandi Boh.

Ok, ci sono. Dopo una massiccia somatizzazione dell’elogio della fuga che manco Laborit, do notizie di me. Sono rientrata in possesso delle mie poche cose racchiuse in uno scatolone, le ho messe nel baule della macchina e lì le ho lasciate. Fare una cernita, adesso, impensabile. Per il resto mi sono espropriata di tutto ciò […]

Dei cambi di rotta

Avrei tanto bisogno di rider(n)e. Negli ultimi mesi sono stata ostaggio della depressione dell’avvocato e adesso sono sfinita. Forse è il caso che faccia una digressione perché così si comprende assai poco. Dopo Natale per questioni economiche e lavorative il mio pragmatico, affidabile e volitivo avvocato si è trasformato in una mammoletta lamentosa, pessimista, disfattista. […]

Delle prime volte

Ieri ho ricevuto la prima proposta seria di matrimonio della mia vita. Peccato non me l’abbia fatta il mio fidanzato.

Dei refrain

Io sono emotivamente stanca di sentirmi definire “una delle persone migliori che salcazzodiqualcuno ha conosciuto nella vita”. Me l’ha detto, dopo mesi di silenzio, il cestista di Trieste. Me l’ha detto il mio ex convivente. Me lo dice l’Avvocato. E intanto prendo calci nelle terga sistematicamente da tutti, interdetta, a fare i conti con la […]

Delle piccole cose

Stanno tagliando l’erba del giardino ed il ciliegio selvatico sta fiorendo. Le gazze ladre hanno costruito un nido enorme in cima al pino e la femmina sta covando le uova. Avevo voglia di sentire una voce amica stamattina e non ho chiamato te. Mi sono resa conto che non avresti potuto dirmi niente che m’aiutasse, […]

Post traumatico dell’esistenza

C’ho i miei difetti. Imparare la lezione ma reiterare l’errore è uno dei peggiori. E’ la prova che la natura non si scaccia nemmeno col forcone, puoi darle fuoco ma risorgerà dalle sue ceneri e verrà a cercarti per farti scontare l’affronto. Quando mi relaziono alle persone esordisco sempre con un solido chi cazzo sei […]

Dei venerdì neri

Ora, io capisco che i problemi individuali siano insindacabili e assoluti e incomprensibili da parte di -quasi- chiunque e magari tu provi pure a capire, giustificare e non è comunque abbastanza perché i problemi individuali sono insindacabili e assoluti, appunto. Però, ecco, pure io c’avrei questo problema insindacabile e assoluto e incomprensibile ma non lo […]

Di Chiara

Chiara non è un cane, è stata trattata peggio di un cane. Otto anni di segregazione, di vuoto pneumatico dal consorzio umano, a dormire tra il pattume, le feci, la polvere. Chiara che probabilmente ha chiamato, magari urlato, sicuramente pianto. Chiara che ha studiato all’università e adesso non si ricorda il colore del cielo perché […]

Ci sarà un perché…

…Se fare bilanci è un riflesso incondizionato anche se fa condizionatamente male. Se non ho mai il coraggio di dire che ho bisogno di qualcuno che si occupi e preoccupi per me. Se mi manca Libra ma non la vado mai a trovare; se le parlo e le dico che, in fondo, non si è […]

Delle rincorse

Non sono quello che sembro. E sembra che chiunque pensi di me quello che pensa sia sicuro di pensare il giusto. Dopo un periodo difficile in cui mi sono chiesta perché, quali colpe o meriti avessi, come potessi mai far ricredere o correggere la visuale altrui sto raggiungendo l’ambito traguardo di sbattermene. La mia famiglia […]