Archivio per marzo 2014 | Pagina di archivio mensile

Delle piccole cose

Stanno tagliando l’erba del giardino ed il ciliegio selvatico sta fiorendo. Le gazze ladre hanno costruito un nido enorme in cima al pino e la femmina sta covando le uova. Avevo voglia di sentire una voce amica stamattina e non ho chiamato te. Mi sono resa conto che non avresti potuto dirmi niente che m’aiutasse, […]

Post traumatico dell’esistenza

C’ho i miei difetti. Imparare la lezione ma reiterare l’errore è uno dei peggiori. E’ la prova che la natura non si scaccia nemmeno col forcone, puoi darle fuoco ma risorgerà dalle sue ceneri e verrà a cercarti per farti scontare l’affronto. Quando mi relaziono alle persone esordisco sempre con un solido chi cazzo sei […]

Dei venerdì neri

Ora, io capisco che i problemi individuali siano insindacabili e assoluti e incomprensibili da parte di -quasi- chiunque e magari tu provi pure a capire, giustificare e non è comunque abbastanza perché i problemi individuali sono insindacabili e assoluti, appunto. Però, ecco, pure io c’avrei questo problema insindacabile e assoluto e incomprensibile ma non lo […]

Di Chiara

Chiara non è un cane, è stata trattata peggio di un cane. Otto anni di segregazione, di vuoto pneumatico dal consorzio umano, a dormire tra il pattume, le feci, la polvere. Chiara che probabilmente ha chiamato, magari urlato, sicuramente pianto. Chiara che ha studiato all’università e adesso non si ricorda il colore del cielo perché […]