Dei silenziosi transiti.

Domani è il mio compleanno.
Non scrivo più. Tutto quello che avevo da buttare fuori, a livello verbale, l’ho buttato fuori. Non con l’Avvocato. Non con amici. Non con famigliari. Con voi.
Resta la rabbia dentro. Una rabbia che mi ha portato ad avere uno stato di salute singhiozzante. Infiammazioni a livello generale: tutto quello che ha suffisso -ite io ce l’ho, e non sto a fare l’elenco, ché mi sembra di stilare un certificato anamnestico di una che di anni ne deve compiere 71.
Non ci sono novità.
Non c’è nulla di cui parlare.
Passo per dire che leggo le mail e i commenti, che ci sono, insomma.
Spero che voi stiate bene, che stiate trascorrendo un’estate rilassante e serena nonostante questo tempo impietoso. Io resisto, spero sempre di trovare qualcosa per cui infiammarmi in senso positivo e vi abbraccio. Non troppo stretti ché si suda.
A presto.

12 commenti

  1. Bulut
  2. deckard_67
  3. antonypoe
  4. Alessandra
  5. Alessandra
  6. poetasiriano
  7. Cristina
  8. Ale
  9. Ethel

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento