Archivio per 2016 | Pagina di archivio annuale

Dei flebili segnali.

Io gli auguri ve li faccio. Se nell’ultimo semestre siete passati anche solo per abitudine o remota speranza di trovare segnali di vita latente, ci sono i miei auguri qui che vi aspettano. Potete leggerli anche per Capodanno o per Pasqua, va bene uguale. Perché alla fine l’augurio è il medesimo da anni: serenità e […]

Del ricordarsi di scrivere

Il fatto che oggi sia il quattordici giugno è il motivo per cui mi viene voglia di scrivere due righe. E’ detto tutto. Quando la spinta a scrivere sono emozioni e riflessioni triturate di diciassette anni prima significa che nel tuo presente non c’è un cazzo di niente a suscitartene di nuove. Che quel passato […]

Dei superpoteri

La gente ha delle belle pretese. Pretende delle condizioni ben precise per restare al tuo fianco. Ti vuole disponibile, propositiva, comprensiva, grintosa ma non aggressiva. Vorrebbe che tu incassassi i colpi come Rocky IV ma reagissi come Madre Teresa. Che avessi il passato di Philip Pirrip (anche se non ha la minima idea di chi […]