Della vecchiaia.

Passano mesi e anni che sembra non sia passato un giorno.
Poi li ripensi tutti e sembra passato un ventennio.
E’ sconcertante che non accada nulla tranne nuovi acciacchi. Che tutto, con l’età, vada a ridursi, come un sugo. Ristretto ma non più buono.
Evapora ogni resistenza al fuoco vivo della vita, ci si brucia, ci si secca.
Ecco come mi sento.

2 commenti

  1. Ethel

Trackback e pingback

Non ci sono trackback e pingback dispinibili per questo articolo

Lascia un Commento